Il Festival

“Visioni notturne Sostenibili” quest’anno compie sei anni.

Per tale ragione nel 2017 ci siamo presi una pausa di “riflessione” e abbiamo deciso di inaugurare, in occasione del 50esimo anniversario del terremoto nella Valle del Belìce, un nuovo percorso per rendere il Festival un appuntamento di rigenerazione culturale per tutta la Valle del Belìce e non solo.

L’intenzione del progetto rimane lo stesso. Due luoghi del Belìce accoglieranno ogni anno i documentari, continueremo a rileggere il territorio sotto un aspetto culturale, sociale e gastronomico, cercando altresì di promuovere un turismo sempre più sostenibile e spingendo il pubblico a curiosare tra le storie, i paesaggi e le memorie di questa valle.
Questa sesta edizione avrà sempre due serate e con un tema che si declinerà in tre parole: geografie umane, paesaggi e memorie.

Il 24 e 25 agosto 2018 si susseguiranno proiezioni, incontri e talk con i registi, produttori e attori locali, performances, letture, laboratori didattici per grandi e piccini, visite guidate, degustazioni e wine tasting con lo scopo di coinvolgere tutti i target e far avvicinare ai documentari ma anche far ritornare nelle nostre città un pubblico il più possibile diversificato per età e per cultura.

Annunci